Raccolta differenziata

Il servizio raccolta rifiuti avviene attraverso il sistema del "porta a porta".

Modalità di raccolta

Gli scarti alimentari devono essere introdotti nel contenitore verde, raccolti in sacchetti biodegradabili

Sì...

Scarti di provenienza alimentare e vegetale ad alta umidità: scarti di cucina, scarti di frutta e verdura, alimenti deteriorati, fondi di caffè e filtri di tè, gusci d’uovo, bucce di frutta, noccioli, tovaglioli di carta unti, carta assorbente da cucina, fiori recisi, pane, ecc....

No...

Qualsiasi rifiuto di natura non organica (pannolini, assorbenti, ecc.), alimenti liquidi, ossi di grandi dimensioni, mozziconi di sigaretta, lettiere per animali, grassi e oli, legno trattato o verniciato o in grosse pezzature, alimenti confezionati, carta impregnata di detergenti, erba, ecc...

Sfusa legata con spago o in contenitore di carta/cartone. Schiacciare o piegare scatole e scatoline per ridurne l’ingombro.

Sì...

Giornali, riviste, libri, quaderni, carta da pacchi, sacchetti di carta, scatole di cartone per scarpe e alimenti (pasta, riso, sale, ecc.), Fustini dei detersivi, fotocopie e fogli vari, imballaggi di cartone, poliaccoppiati (tetrapak e cartoni per bevande in genere), ecc..

No...

Copertine plastificate, carta unta o sporca di colla o altre sostanze, carta oleata, carta chimica per fax o autocopiante, carta carbone, carta da parati, carta pergamena, carta da forno, bicchieri e piatti di carta/plastica.

Va inserita pulita, priva di residui del prodotto contenuto, in sacchi trasparenti. Deve essere schiacciata per ridurne il volume.

Sì...

Tutti gli imballaggi indicati con le sigle pe, pp, pvc, pet, ps, hdpe: bottiglie e flaconi di alimenti, detersivi, detergenti; spruzzini e dispenser; blister; buste per il confezionamento, sacchi e sacchetti; involucri di patatine, snack, merendine o pasta; pellicole, vasetti di budini e yogurt, ecc...

No...

Oggetti in plastica che non siano imballaggi, penne, pennarelli, pettine, ciabatte, spazzolino da denti; contenitori sporchi; contenitori con sostanze pericolose (ad es. barattoli di vernici, colle, solventi, oli motore), materiali in plastica rigida (come appendiabiti, grucce),
giocattoli, ecc...

Vanno inseriti privi di liquidi residui, direttamente negli appositi bidoncini di colore blu. Schiacciare la latta per ridurne il volume.

Sì...

Contenitori di vetro (bottiglie, vasetti per alimenti, ecc.), lattine per bevande e alimenti, scatolette per la conservazione dei cibi (scatole di pelati, tonno, cibo per animali), tappi e chiusure per vasetti e bottiglie, bombolette esaurite che riportino la sigla fe40 o alu41, ecc...

No...

Tutto ciò che non è vetro, alluminio o acciaio: specchi e cristalli, occhiali, lampade e neon, posate e padelle, vetro accoppiato, vetro retinato, rifiuti di grandi dimensioni (es. damigiane), barattoli o lattine che abbiano contenuto prodotti chimici pericolosi (vernici, solventi, ecc.), 

Conferire i rifiuti non differenziabili in sacchi ben chiusi, semi-trasparenti. Non usare sacchetti neri. Non abbandonare i sacchetti accanto ai cestini stradali.

Sì...

Tutti i materiali che non possono essere destinati alla raccolta differenziata dei rifiuti (gomma, gommapiuma, ossi, cocci di ceramica, mozziconi di sigaretta, la sabbietta del gatto, stracci, appendiabiti, legno trattato o verniciato, pannolini, garze, cerotti, piatti, carta chimica o oleata o sporca, giocattoli non elettronici, filtri e sacchi per aspirapolvere, cd/dvd/vhs e custodie, ecc.)

No...

Rifiuti differenziabili, materiali accesi e tutto ciò che può essere portato alla piazzola ecologica: rifiuti pericolosi, rifiuti ingombranti, sostanze liquide, rifiuti derivanti da costruzioni e demolizioni (inerti, calcinacci, ecc.), materiali metallici che possono recare danni ai mezzi durante la raccolta ed il trasporto.

RAEE - Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

Elettrodomestici come lavatrici, frigoriferi, frullatori; televisori, computer, TV; lampade al neon, a basso consumo o a led.

RUP - Rifiuti urbani pericolosi

Oli vegetali (es. di frittura) e minerali (es. olio del motore); batterie; cartucce e toner esausti di stampanti; rifiuti tossici e infiammabili (t/f) come insetticidi, vernici, solventi, collanti, ecc; farmaci scaduti che vanno conferiti privi del loro involucro di carta e del foglietto illustrativo presso i contenitori dedicati (alcuni dei quali sono posizionati presso farmacie e strutture sanitarie).

Rifiuti ingombranti

Rifiuti non riciclabili che per dimensioni eccessive non possono essere ritirati porta a porta, come materassi, divani, poltrone.

Rifiuti inerti

Sono rifiuti come ceramiche, porcellane, pirex o rifiuti provenienti da costruzione e demolizione come mattonelle.

Legno

Mobilio in genere, tronchi, cassette in legno, truciolare.

Verde

Sfalci e potature da giardino, scarti di giardinaggio.

Vestiti

Inseriti in sacchi chiusi, vanno conferiti negli appositi contenitori; in alternativa possono essere donati alle associazioni umanitarie o inseriti negli appositi raccoglitori stradali dislocati sul territorio.

 Ultimo aggiornamento: 04/12/2018

Simbolo della raccolta differenziata


Contatta il Comune
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto