Ripresa delle attività didattiche per gli alunni fragili: segnalazioni eventuali patologie

Disponibile un modulo da inviare esclusivamente alla segreteria dell'Istituto comprensivo

27/08/2020  - 164 letture     Scuola e istruzione

Ripresa delle attività didattiche per gli alunni fragili: segnalazioni eventuali patologie

La direzione dell'Istituto comprensivo di Pizzighettone informa che, al fine di predisporre l'avvio del prossimo anno scolastico e di approntare quanto necessario, si chiede di prendere atto quanto ripotato dal Protocollo di Sicurezza del MI del 06/08/2020, c. 8:

Al rientro degli alunni dovrà essere presa in considerazione la presenza di “soggetti fragili” esposti a un rischio potenzialmente maggiore nei confronti dell'infezione da COVID-19. Le specifiche situazioni degli alunni in condizione di fragilità saranno valutate in raccordo con il Dipartimento di prevenzione territoriale ed il pediatra /medico di famiglia, fermo restando l'obbligo per la famiglia stessa di rappresentare tale condizione alla scuola in forma scritta e documentata”, ove ritenuto necessario, di segnalare eventuali patologie.

Ed ancora il rapporto Iss Covid-19, n. 58/2020 del 22 agosto 2020 così dispone:

In questo contesto si rende necessario garantire la tutela degli alunni con fragilità, in collaborazione con le strutture socio-sanitarie, la medicina di famiglia (es. PLS, MMG etc.), le famiglie e le associazioni che li rappresentano. La possibilità di una sorveglianza attiva di questi alunni dovrebbe essere concertata tra il referente scolastico per COVID-19 e DdP, in accordo/con i PLS e MMG, (si ricorda che i pazienti con patologie croniche in età adolescenziale possono rimanere a carico del PLS fino a 18 anni. Da ciò si evince la necessità di un accordo primario con i PLS che hanno in carico la maggior parte dei pazienti fragili fino a questa età) nel rispetto della privacy ma con lo scopo di garantire una maggiore prevenzione attraverso la precoce identificazione dei casi di COVID-19. Particolare attenzione, quindi, andrebbe posta per evidenziare la necessità di priorità di screening in caso di segnalazione di casi nella stessa scuola frequentata. Particolare attenzione va posta agli studenti che non possono indossare la mascherina o che hanno una fragilità che li pone a maggior rischio, adottando misure idonee a garantire la prevenzione della possibile diffusione del virus SARS-CoV-2 e garantendo un accesso prioritario a eventuali screening/test diagnostici.

Attenzione particolare alla sicurezza degli alunni fragili

In particolare, rispetto ai rischi legati alla pandemia da Covid-19, nell'ambito di una generale riconsiderazione della sicurezza degli alunni, un'attenzione particolare va indirizzata a quelli più vulnerabili, che potrebbero necessitare di protezioni maggiori.

Il riferimento non è soltanto a condizioni collegate a certificazioni Legge 5 febbraio 1992, n. 104. Un esempio, per tutti, di non immediata evidenza, quello degli allievi allergici alle sostanze a base alcolica o alle diluizioni di ipoclorito di sodio, indicate per la pulizia e la disinfezione degli ambienti.

Invito ai genitori a segnalare particolari condizioni di rischio

Pertanto, dall'Istituto comprensivo si invitano i genitori., in caso siano a conoscenza della sussistenza di particolari condizioni di rischio per il/la proprio/a figlio/a, da ricondursi alla pandemia da Covid-19 ed alle relative misure di contrasto comunemente adottate, a segnalarle alla scuola, tramite modulistica allegata, corredata di certificazione del proprio medico di medicina generale (MMG)/pediatra di libera scelta (PLS), esclusivamente all'indirizzo cric808009@istruzione.it.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 informativa-e-modulo-istituto-comprensivopdf - 930,92 kb27/08/2020 16:05:18

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto