Istituto comprensivo. Informativa per il rientro a scuola secondo le misure di sicurezza anticovid

31/08/2020  - 183 letture     Scuola e istruzione

Istituto comprensivo. Informativa per il rientro a scuola secondo le misure di sicurezza anticovid

Di seguito vengono ripotate alcune indicazioni, che non hanno la pretesa di essere esaustive, ma intendono fornire funzionalmente un quadro di riferimento per tutti gli attori scolastici, sulla scorta dei vari documenti elaborati dal Comitato tecnico Scientifico nelle ultime settimane. Tutti i soggetti coinvolti hanno l'obbligo di rispettare le indicazioni sotto elencate.

Precondizioni per l'accesso a scuola, per tutti

  • Assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi centigradi anche nei tre giorni precedenti;
  • non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria competenza, negli ultimi 14 giorni.

Ciò premesso, si raccomanda vivamente l'automonitoraggio della temperatura: misurare la temperatura prima di andare a scuola, verificare che non vi siano i sintomi riconducibili al Covid-19 (mal di gola, tosse, diarrea, dolori muscolari…). In caso contrario contattare il medico curante.

Raccomandazioni per i genitori

Ai genitori, che hanno il compito e il dovere di tutelare e rispettare la salute dei propri figli, della propria e di quella degli altri, si raccomanda vivamente di procurare:

  • bottiglie/borracce identificabili con il nome del figlio,
  • mascherine chirurgiche (allo stato attuale della normativa vigente, da indossare nei luoghi ove non è garantito il metro di distanziamento o nei luoghi di transito aperti ad altri),
  • portamascherine (una semplice busta) ove riporre la mascherina curandone l'igiene quando non occorre (durante le attività didattiche, la ricreazione o il pasto),
  • prodotti per igienizzare le mani,
  • fornire i propri figli di fazzoletti usa e getta e salviettine igienizzanti,
  • provvedere alla merenda del proprio figlio (nel caso della scuola primaria e secondaria).

I genitori, inoltre, hanno il dovere di ricordare ai propri figli di:

  • lavare accuratamente le mani prima di uscire di casa;
  • indossare la mascherina sui mezzi pubblici o privati che utilizzano per recarsi a scuola se non è possibile rispettare il metro di distanziamento;
  • mantenere il metro di distanziamento sempre (in classe, durante il momento dell'ingresso, all'uscita, durante il percorso per raggiungere l'aula e davanti alla scuola, nel percorso per raggiungere la mensa o la palestra);
  • rispettare le prescrizioni circa le attività nella palestra scolastica, secondo le quali che si dovrà effettuare solo sport individuale e rispettare un distanziamento di almeno due metri;
  • evitare lo scambio di qualunque oggetto o materiale didattico con altri compagni, insegnanti o altre persone (rendere il materiale riconoscibile tramite apposite etichette): evitare di chiedere o prestare oggetti; in caso di necessità disinfettare l'oggetto che è stato in uso promiscuo;
  • tenere pulito il proprio banco;
  • igienizzare frequentemente le mani tramite acqua e sapone o gel igienizzante;
  • mettere nello zaino una mascherina di scorta (adeguatamente protetta in un contenitore chiuso) da utilizzare in caso di bisogno;
  • riporre i fazzoletti usati negli appositi cestini o sacchetti e non sotto il banco;
  • non toccarsi il viso (soprattutto occhi, naso e bocca);
  • rispettare la cartellonistica e i percorsi indicati.

Utilizzo della mascherina

  • Se di tessuto deve essere a doppio strato, occorre renderla riconoscibile tramite monogrammi e lavarla dopo ogni utilizzo;
  • insegnare al proprio figlio il corretto utilizzo della mascherina: evitare di toccarne la parte interna, fare in modo che sia aderente al viso, assicurarsi che copra naso e bocca;
  • ricordare al proprio figlio di indossare la mascherina se in classe vi sono compagni che non possono usare la mascherina per motivi di salute.

In caso di problemi di salute e riduzione delle difese immunitarie

  • Valutare se realmente vi siano condizioni di assoluta incompatibilità all'uso della mascherina;
  • se il medico attesta che l'alunno non può indossare la mascherina, farsi rilasciare apposito certificato e portarlo alla scuola;
  • in quest'ultimo caso il personale scolastico che sarà a contatto con l'alunno dovrà indossare appositi dispositivi;
  • richiedere al medico di famiglia o al pediatra un certificato da portare alla scuola: in esso saranno fornite le misure da adottare sulla base di specifica valutazione.

In caso di comunicazione con la scuola

I genitori:

  • non possono accedere dentro ai locali scolastici;
  • i genitori, in caso di comunicazione con gli uffici amministrativi, devono contattare telefonicamente la segreteria dalle ore 11.00 alle ore 13.00 per ricevere informazioni o, in caso strettamente necessario, fissare un appuntamento;
  • in caso di accesso al front-office dell'ufficio di segreteria, devono rispettare le norme di sicurezza anticovid (mascherina, distanziamento, igiene delle mani prima di entrare) e compilare l'autocertificazione e sottoporsi alla misurazione della temperatura;
  • accompagnano i/la proprio/a figlio/a fino al cancello (solo per i bambini dell'infanzia fino all'entrata indicata per la sezione di appartenenza);
  • devono prelevare personalmente o tramite persona delegata il/la proprio/a figlio/a in caso presenti una sintomatologia riconducibile a Covid-19.

Comparsa a scuola dei sintomi di Covid-19

  • Alla comparsa dei primi sintomi l'alunno viene condotto in apposita aula adeguatamente individuata e viene effettuata la rilevazione della temperatura tramite l'uso di termometri che non prevedono il contatto;
  • viene dotato di mascherina;
  • il referente di plesso contatta immediatamente il genitore;
  • il referente di plesso comunica l'avvenuta situazione al referente scolastico per Covid-19;
  • il genitore o persona delegata preleva l'alunno ed entra a scuola con la mascherina;
  • il genitore contatta telefonicamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta;
  • il medico o il pediatra richiede al dipartimento di prevenzione il test diagnostico e lo comunica al Dipartimento di prevenzione;
  • per il rientro a scuola occorrerà attendere l'assenza completa dei sintomi e certificare l'avvenuta guarigione tramite l'effettuazione del doppio tampone a distanza di 24 ore l'uno dall'altro, che dovrà avere esito negativo.

In assenza di sintomatologia suggestiva di SARS COV-2, dopo il terzo giorno di assenza, il ritorno a scuola può avvenire solo dietro presentazione di certificato medico.

Conclusioni

Alla luce di quanto detto, l'Istituto comprensivo Pizzighettone-San Bassano provvederà a integrare il Patto Educativo di Corresponsabilità, che in questo momento di emergenza planetaria, ancorché rivestire valenza contrattuale, si impregna di valenza umana e pedagogica coinvolgendo responsabilmente tutti gli attori della scuola.

I genitori/tutori dei nostri alunni sono invitati a prendere visione del documento e restituirlo il primo giorno di scuola, tramite il/la proprio/a figlio/a all'insegnante della prima ora, che avrà cura di consegnarlo in Dirigenza.

Le indicazioni qui riportate (anche in forma di allegato pdf) e provenienti dalla direzione dell'Istituto comprensivo sono soggette a integrazione in relazione ad eventuali ulteriori disposizioni governative.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 informativa-ai-genitoripdf - 464,97 kb31/08/2020 13:54:47

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto