Emergenza Coronavirus: consentiti gli spostamenti per coltivazione, caccia e pesca

03/04/2021  - 86 letture     Coronavirus

Un trattore

Con ordinanza in data 1° aprile 2021, il Presidente della Giunta Regionale della Lombardia ha regolamentato gli spostamenti legati ad attività agricole, piscatorie e venatoria durante i periodi in cui operano limitazioni agli spostamenti causati dall’epidemia di CoViD19 (colorazioni arancio e rosso).

In particolare:

  • è sempre consentito recarsi presso appezzamenti non adiacenti alla proprietà coltivati alle finalità dell’autoconsumo (es. orti), purché muniti di apposita autocertificazione;
  • l’attività di pesca professionale è sempre consentita, mentre quella dilettantistico sportiva può avvenire solo nella Provincia di residenza (zona arancio) o nel Comune di residenza (zona rossa);
  • l’attività di caccia (limitata esclusivamente ai soggetti abilitati e autorizzati residenti in Lombardia) è consentita al di fuori del Comune ma solo nell’ambito territoriale di caccia o nel comprensorio alpino di caccia di residenza venatoria ovvero di iscrizione; è permessa altresì all’interno degli istituti privati, ovvero delle aziende faunistico-venatorie e delle aziende agri-turistico venatorie. L’ordinanza regola altresì gli spostamenti dei soggetti adibiti a pesca o caccia di contenimento e controllo e degli addetti agli incubatoi ittici.

L’ordinanza è fornita in allegato.    

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 ordinanza-733pdf - 106,78 kb03/04/2021 10:18:07

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto