Difenditi dall'influenza - Campagna vaccinale 2018-2019

31/10/2018  - 36 letture

Difenditi dall'influenza - Campagna vaccinale 2018-2019

Anche quest’anno si stima che un elevato numero di italiani sarà colpito dal virus. Per questo l’ASST di Cremona ha organizzato due punti vaccinali dedicati agli ultra sessantacinquenni e a tutte le persone aventi diritto perché appartenenti alle “categorie a rischio”.

Gli operatori sanitari saranno a disposizione dei cittadini dal 5 novembre al 14 dicembre 2018.

  • Per gli adulti, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 a Cremona in via S. Sebastiano 14 presso la Sede dell’Associazione Diabetici. Accesso libero e senza prescrizione.
  • Per i bambini: mercoledì pomeriggio dalle 14.00 alle 16.00 a Cremona in Via Belgiardino 6 presso l'Unità Operativa Vaccinazioni Edificio A, Ambulatorio 11. Previo appuntamento telefonico al numero +39 0372 497 507.

A chi è raccomandata la vaccinazione

La vaccinazione è il mezzo più efficace e sicuro per prevenire l’influenza e ridurne le complicanze; poiché i virus dell’influenza cambiano, la vaccinazione va ripetuta ogni anno. È offerta gratuitamente alle persone che rientrano nelle categorie a rischio, ma è comunque indicata per tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni, sentito il parere del proprio medico curante.

La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata a:

  1. Soggetti di età pari o superiore a 65 anni.
  2. Bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti fino a 65 anni affetti da malattie che aumentano il rischio di complicanze da influenza.
  3. Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale.
  4. Donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel II e III trimestre di gravidanza.
  5. Individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti.
  6. Medici e personale sanitario di assistenza.
  7. Familiari e contatti di soggetti ad alto rischio.
  8. Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori.
  9. Personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.

Allegati

Condividi:


Contatta il Comune
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto